07/12 Roy Ayers @ DUDE CLUB, Milan [7 dicembre]

07/12 Roy Ayers


2071
07
dicembre
19:30 - 05:00

 Pagina di evento
DUDE CLUB
Via Carlo Boncompagni 44, 20139 Milano
Dude Club — dalle 21.00:
• ROY AYERS — live

Osservatorio Astronomico:
dalle 19.30
• Club Retro (Intersezioni + MMT Creative Lab)
con Roberto Masotti e Walter Prati — djset

dopo il concerto
• 7/12 Roy Ayers Aftershow // Free Entry con Abstract e Insecurity Syndrome — djset

Roy Ayers, Jr. è nato a Los Angeles il 10 settembre 1940. La sua affinità con la musica viene naturale, poiché sua madre Ruby Ayers era un insegnante di pianoforte e suo padre Roy Sr., un trombonista. Come spesso accade in una famiglia sospinta dall'amore per la musica, Roy inizia a mostrare la sua attitudine musicale alla tenera età di cinque anni, anni in cui stava già suonando brani di boogie woogie al pianoforte. Si diede alla steel guitar all' età di nove anni, interessandosi poi, nell'età adolescenziale anche ad altri strumenti come il flauto, la tromba e la batteria prima di abbracciare il vibrafono come scelta definitiva.

Forse il destino karmico di Roy come vibrafonista era stato deciso dai suoi genitori sin dai primi anni quando lo portarono con loro ad assistere ad un concerto della grande Lionel Hampton’s Big Band. Durante la consueta passeggiata lungo la navata per ringraziare il suo pubblico a fine concerto, Hamp venne attratto dall'entusiasmo di un bambino di cinque anni.
Così impressionato era «Hamp» dall'esuberanza e contentezza del bambino che si avvicinò e si presentò al giovane Roy Ayers Jr. regalandogli un paio di bacchette per vibrafono.
Durante l'adolescenza, Roy, sebbene i suoi genitori richiedessero che il suo lavoro scolastico rimanesse il suo principale obiettivo, riuscì comunque a prendere lezioni di piano, oltre a rimanere coinvolto con altri svariati strumenti, conquistandosi anche un posto nel coro della chiesa.
All'età di diciassette anni poi, i suoi genitori regalarono al giovane Roy il suo primo vero vibrafono. Il resto, come si dice, è storia.

Già dal 1961 Roy Ayers era diventato un musicista professionista a tutti gli effetti. Fortunatamente per Roy, le benedizioni musicali arrivano sin dagli inizi della sua carriera professionistica stringendo ottimi rapporti e collaborando con musicisti del calibro di Chico Hamilton, Teddy Edwards, Jack Wilson, Phineas Newborn e Gerald Wilson. Poco dopo, Roy ha debuttato con Curtis Amy, un sassofonista molto apprezzato, con il quale ha registrato «Way Down» e «Tippin on Through».

_________________________________

MMT Creative Lab, in collaborazione con Intersezioni e L'Osservatorio Astronomico in Dude Club presenta Club Retrò, l'aperitivo in musica alla scoperta degli archivi di dischi jazz, funk e soul degli ospiti in consolle.

• Roberto Masotti
Si è dedicato alla documentazione e alla ricerca – attraverso fotografia e scrittura – delle culture dello spettacolo, in particolare della musica jazz, contemporanea e sperimentale. Molte sue immagini sono state utilizzate per libri, riviste, copertine di dischi, soprattutto per la ECM records. Il suo lavoro più noto, You Tourned The Tables On Me, è stato pubblicato nel 1995 ed esposto in diverse città europee. Questa e altre opere, tra cui le Variazioni per chitarra elettrica, Life Size Acts, sono raggruppate in «Lavori Musicali». La mostra Jazz Area rappresenta un approfondimento sul rapporto tra jazz e fotografia. Altre, dedicate a John Cage, ArvoPärt, Han Bennink, Keith Jarrett, disegnano il percorso di un ritratto. Del 2015 i volumi fotografici Keith Jarrett, un ritratto e Stratos e Area(con S. Lelli). È stato fotografo ufficiale del Teatro alla Scala di Milano
con Silvia Lelli (1979-1996) dando vita alla sigla Lelli e Masotti. È attivo come performer-improvvisatore live video con la formula di «improWYSIWYG» ed è membro di TAI NO-ORCHESTRA.

• Walter Prati
Compositore ed esecutore, svolge attività di ricerca musicale, da sempre orientata verso l’interazione fra strumenti musicali tradizionali e nuovi strumenti elettronici, frutto dell’applicazione informatica al mondo musicale.
Sue composizioni sono presenti in Italia nei cartelloni dei maggiori teatri e rassegne musicali.
Dalla fine degli anni ’80 collabora con Evan Parker con il quale mette a punto un progetto di improvvisazione ed elettronica; progetto che porterà in seguito alla formazione del Electroacoustic Ensemble.
Significativi poi gli incontri artistici con il chitarrista americano Thurston Moore (componente del gruppo Sonic Youth) e con il cantante inglese Robert Wyatt con i quali ha realizzato progetti discografici e performance live.
Ha inciso dischi per BMG Ariola, Ricordi, Pentaflower, ECM, Materiali Sonori, Leo Records, Auditorium.

Prevendite disponibili / Presale tickets available mailticket.it/evento/11643
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi prossimi @ DUDE CLUB:

22/12 Tommy Four Seven / Oniks: Funk You Night
DUDE CLUB
31/12 Robert Hood & more / NYE in Dude Club
DUDE CLUB
Billie Eilish in concerto a Milano
DUDE CLUB

Eventi più atteso in Milano :

FRIDA Kahlo: la perfezione dell'imperfetto
LET'S
E anche sto San Valentino lo si festeggia l'anno prossimo!
Milano, Lombardy, Italy
LET'S JAZZ! Tribute to Nina Simone
LET'S
Kuniyoshi, il visionario del mondo fluttuante.
La Permanente
Cinema & Eventi
Milano, Lombardy, Italy
Elio e le Storie Tese - Forum di Assago - Concerto d'Addio
Mediolanum Forum
Parov Stelar in Milan, Italy
Alcatraz - Milano
IL Signor G ieri, oggi, sempre
LET'S
Visita guidata alla Milano sotterranea
Duomo di Milano - Duomo Cathedral
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!