Bernard - Marie @ Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, Milan [dal 18 su 22 luglio]

Bernard - Marie


159
18 - 22
luglio
20:30 - 23:03

 Pagina di evento
Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi
Via Salasco 4, 20136 Milano
Bernard — Marie
Tratto da un incontro di “Quai Ouest” e “Lotta di negro contro cani”
di Bernard-Marie Koltès
18 / 22 luglio 2017 — ore 20:30
Civica scuola di Teatro Paolo Grassi — Sala Teatro
Via Salasco, 4 — Milano
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
[email protected]

Interpreti
Diego Becce, Michele Bernardi, Federico Gariglio,
Carlo Giammusso, Francesca Muscatello, Lucienne Perreca, Arianna Piattelli, Miriam Podgornik, Ivo Randaccio, Edoardo Rivoira, Edoardo Sorgente
adattamento drammaturgico Riccardo Favaro (III corso autori)
assistente alla regia Fiammetta Perugi (II corso Regia)
consulenza al sound design Hubert Westkemper
consulenza alla scenografia Patrizia Bocconi
realizzazione scenotecnica Nizzo De Curtis
scene Pio Manzotti, Alice Capoani, Mattia Franco
luci Daniela Bestetti, Paolo Latini, Simona Ornaghi
costumi Enza Bianchini, Nunzia Lazzaro
foto di scena Marina Alessi

regista collaboratore Vittorio Borsari
regia e coordinamento progetto Giampiero Solari

Si ringrazia la DAW Italia GmbH & Co KG, leader in Italia nel settore delle pitture e vernici per edilizia professionale, per la sponsorizzazione tecnica con la fornitura di prodotti vernicianti a marchio CAPAROL.

Debutta martedì 18 luglio alle 20:30, nella Sala Teatro di via Salasco, 4 “Bernard — Marie”, lo spettacolo liberamente tratto da “Quai Ouest” e “Lotta di negro contro cani” di Bernard-Marie Koltès, che conclude il percorso formativo degli 11 giovani attori della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi per il 2017.
In coerenza con il disegno didattico che caratterizza la sua direzione, sarà Giampiero Solari a curare la messa in scena di “Bernard — Marie”, con l’aiuto di Vittorio Borsari, regista collaboratore dell’allestimento.
L’indicazione del materiale drammaturgico operata da Giampiero Solari si pone infatti in rapporto di continuità con “Terre Promesse”, il progetto europeo della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi che affronta, quest’anno per il secondo anno, il fenomeno della migrazione, osservando e raccontando, attraverso lo strumento teatrale, la continua evoluzione della geografia umana e politica in Europa.
Con “Bernard — Marie” si approfondiscono le stesse tematiche, attraverso le opere di Bernard-Marie Koltès, un grandissimo drammaturgo della seconda metà del secolo scorso, che offre uno stimolo ulteriore al processo formativo della Scuola, dove si cerca di unire il più possibile la forza poetica del teatro con la realtà.
La scelta del titolo, “Bernard — Marie”, rispecchia il modo in cui si è affrontato il materiale drammaturgico per la messa in scena di Koltès: si è creato un rapporto di così grande rispetto e intimità verso l’autore da intitolare il saggio proprio con il suo nome, come omaggio sentito alla poetica e all'arte di Koltès stesso. Il conflitto tra culture distanti, tra lingue perdute, la memoria delle origini, l'emarginazione nel quotidiano, la forza brutale dello scambio, del commercio, della tratta fino ad arrivare alla violenza della migrazione forzata: tutto questo riecheggia nell’universo della drammaturgia di Bernard-Marie Koltès.
Con un teatro che pone alle sue basi una lingua totalizzante, magmatica, lirica e volutamente ridondante, Koltès anticipa di quasi trent'anni gli sconvolgimenti epocali del tessuto sociale occidentale: la migrazione e la trasformazione della fisionomia dell’Europa e dell’Occidente in generale, le derive violente e sanguinarie della post-colonizzazione, le contraddizioni violente dei processi di integrazione. Il lavoro mette insieme e fa “coabitare” nel medesimo spazio, dei plot che raccontano “Quai Ouest” e “Lotta di Negro e Cani” (l’adattamento drammaturgico è di Riccardo Favaro, autore del Terzo Corso della Paolo Grassi)
La scena, di Patrizia Bocconi, realizzata da Nizzo De Curtis, è uno spazio unico, una sorta di installazione in cui si coniugano, si trovano e si sovrappongono un hangar abbandonato sul porto e un cantiere nel centro dell'Africa. In questo luogo concreto, materico e, al tempo stesso, irreale, si sviluppano e completano le vicende dei testi creando una realtà bestiale e logica nella sua spietatezza. Dentro “Bernard — Marie” si muovono e convivono storie di civiltà perdute o smarrite, di borghesi europei ossessionati e distrutti dal denaro, di lingue che riemergono, di razzismo e violenza e di amori distruttivi.
Discussione
image
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Effettua una veloce registrazione o autorizzazione.

Eventi prossimi @ Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi:

Borderlight #5 Dell'arte di andare a caccia di confini
Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi

Eventi più atteso in Milano :

FRIDA Kahlo: la perfezione dell'imperfetto
LET'S
Ennio Morricone a Milano
Mediolanum Forum
Visita completa di Citylife, aspettando la magia del tramonto
CityLife Milano
Cinema & Eventi
Milano, Lombardy, Italy
LET'S JAZZ! Tribute to Nina Simone
LET'S
Elio e le Storie Tese - Forum di Assago - Concerto d'Addio
Mediolanum Forum
Ennio Morricone: 60 Years of Music World Tour a Milano
Mediolanum Forum
Cerimonia di accensione Albero di Natale in piazza Duomo Milano
Piazza del Duomo, 20122 Milano MI, Italia
David LaChapelle at TASCHEN Store Milan
TASCHEN
Gli eventi più popolare nel tuo newsfeed!